sabato 5 ottobre 2013

‘Francesco in estasi’ di Manuel Lozano Gombault Traduzione Sabrina Carbone diritti riservati

‘Francesco in estasi’1381234_567454586654841_1072559570_n
Il mio corpo è sangue vivo
nel rifugio è lontano dai caldi vincoli.
L’aria vellutata
avvolge le piaghe con fulgida devozione
come colui che cammina tra le ceneri.
Il mio corpo è sangue vivo!
Posso vederlo nel mio prossimo,
e palpare le screpolature con le dita di un altro, mi aggrappo a una chiave di un mistero che non conosco,
e penetra nella carne come un coltello.
La chioma di Gesù cresce.
Copre il legno tarlato
di questa croce nella mia solitaria agonia.
Chi ascolta le voci della Guerra?
Il mio corpo è sangue vivo!
Accarezzo un serpente.
Uno scorpione percorre le mie arterie.
Signore,
sono carne e questo mendicare
vela il Paradiso di fuoco.


Sponsor Tlink aiuoraducoonline