mercoledì 2 ottobre 2013

Il Bilancio degli Stati Uniti: Lo spettro della paralisi

Sabrina Carbone
100kbUn voto alla Camera dei Rappresentanti potrà mettere in aspettativa senza assegni a iniziare da oggi Martedì, 2 ottobre, centinaia di migliaia di dipendenti pubblici. I Repubblicani della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti hanno esteso la resa dei conti sul bilancio nella notte tra Sabato 28 e Domenica, 29 settembre, sfidando Obama e rendendo più probabile la paralisi del Governo federale a partire da Martedì, 2 ottobre. La Camera aveva approvato poco dopo la mezzanotte di Sabato una legge che offrirà un sussidio economico alle operazioni finanziarie infra-annuali del Governo federale fino al 15 dicembre prossimo, allo scopo di rinviare di un anno l'entrata in vigore della riforma del sistema sanitario, che sarà applicata integralmente a partire dal 2014, la quale eliminerà una tassa sui dispositivi medici creati da questa legge. "Il Consiglio ha adottato un nuovo piano che riflette il desiderio degli americani di mantenere le operazioni del Governo e fermare la legge da parte del Presidente in materia di salute", ha ammesso il Presidente repubblicano della Camera, John Boehner. "Spetta al Senato far passare questa legislazione in modo da evitare un arresto del Governo federale". Ma il testo, affronta una riforma ancora più emblematica del primo mandato di Barack Obama, che sarà probabilmente respinta dal Senato, monitorato dai democratici alleati del Presidente. La Casa Bianca aveva anche annunciato Sabato, 28 settembre, che il Premier potrà porre il veto nel caso improbabile che la scrittura venga approvata dal Congresso.
"Sabotaggio"
"I repubblicani alla Camera dei Rappresentanti hanno deciso la chiusura dello Stato", aveva dichiarato in precedenza, Jay Carney, il portavoce della Casa Bianca. Passata nel 2010 e convalidata dalla Corte Suprema nel 2012, l'obiettivo della legge sulla salute soprannominata "Obamacare" è quello di fornire una copertura sanitaria a decine di milioni di americani attualmente non assicurati, ma i repubblicani contestano che il requisito legale di ogni americano sia quello di essere assicurato dal 1°gennaio. "Credo davvero che Obamacare è il primo passo verso la trasformazione quasi irreversibile dell'America in una economia socialista", ha precisato il Team degli eletti del Partito Trent Franks, molto soddisfatto della strategia politica del rischio calcolato, adottata dai leader Repubblicani.link aiuo
http://www.lepoint.fr/monde/budget-americain-le-spectre-de-la-paralysie-29-09-2013-1736352_24.php