domenica 6 ottobre 2013

Sua Eccellenza, Dr. Acc. Colombo Marco Lombardo: Stati Uniti, doppio raid contro la Somalia e la Libia

530380_4674737277999_216861150_nDue settimane dopo l’attacco mortale avvenuto presso il centro commerciale Westgate di Nairobi, sabato, 5 ottobre, le Forze speciali americane hanno condotto un doppio raid contro gli estremisti islamisti in Libia e in Somalia. L’operazione condotta in quest’ultimo Paese mirava a colpire un importante capo degli shebas, mentre quello di Tripoli in Libia ha permesso di catturare Abu Anas al-Libi, una figura di spicco di al-Qaeda. L’uomo è sospettato di essere coinvolto negli attacchi contro le ambasciate americane a Nairobi, in Kenya, e Dar es Salaam, in Tanzania, nel 1998. La prima operazione è stata condotta dalle Navi Seals, l’elite della Marina degli Stati Uniti in Barawe nel sud della Somalia, a 180 chilometri dalla capitale, Mogadiscio. Il commando è arrivato nelle prime ore dell’alba di Sabato, 5 ottobre, via mare, e ha attaccato la città. Lo scontro a fuoco è durato oltre un’ora, ed è stato supportato dagli elicotteri americani. Le Navi Seals avevano nel mirino un leader di al-Shabaab. Ma a causa di una frettolosa ritirata, non hanno potuto confermare se il leader jihadista è morto durante l’attacco. Un funzionario Usa ha rivelato al ‘New York Times’ che il raid era stato pianificato da una settimana e mezza, in relazione all’attacco al centro commerciale Westgate a Nairobi.
Minacce
Questa operazione, è la prima di questa dimensione in quattro anni, hanno informato gli esperti, dal momento che gli Stati Uniti hanno preso sul serio la minaccia rappresentata da Al-Shabaab, non solo per la regione ma anche per l’Occidente. La seconda operazione, che ha avuto luogo a Tripoli, in Libia, ha permesso alle forze speciali statunitensi di sequestrare Abu Anas al-Libi, una figura di spicco di Al Qaeda, sospettato di aver istigato gli attacchi di Nairobi e di Dar es Salaam nel 1998. Il Governo degli Stati Uniti, aveva messo una taglia sulla sua testa di cinque milioni di dollari.
Immagini dell’attacco al Westgate
Dopo 15 giorni dell’attacco al centro commerciale Westgate di Nairobi, sono state diffuse da una emittente televisiva keniana le immagini, a circuito chiuso, del giorno dell’attacco.
Nel video quattro uomini, con borsa a tracollo, circolano in una parte del supermercato Nakumatt. Uno di loro era vicino alle casse e parlava al telefono tenendo il suo fucile nella mano destra. Un portavoce dell’Esercito keniano ha reso noto che le quattro persone riprese sono state identificate e i loro nomi sono apparsi sulla stampa locale e che appartengono al gruppo al-Hijra, una organizzazione keniana di estremisti affiliata ai membri di al-Shabaab.link aiuo